lunedì 11 febbraio 2008

Per incominciare

Difficile incominciare un blog: quello che ti coglie è la classica sindrome da pagina bianca, che però bisogna vincere.

Forse la maniera migliore è spiegare il perché del nome di questo blog: Scuolalternativa.

Scuola alternativa perché per andare incontro alle esigenze dei nostri ragazzi non basta più la classica lezione frontale che veniva proposta a noi, studenti ormai (ahimè) di "parecchie" generazioni fa. Infatti i giovani oggi cambiano assai velocemente e le differenze tra loro si notano anche a distanza di solo pochi anni.

Oggi i giovani non sono più in grado di concentrarsi per un periodo sufficientemente lungo, appaiono spesso stanchi e distratti e il dubbio e il timore che la cosa dipenda da quanto stiamo facendo purtroppo ci coglie sempre più spesso.

Come affrontare dunque il problema? Cosa fare per non perderli e soprattutto per stimolare e non uccidere in loro la curiosità e la "meraviglia" che è alla base di un apprendimento significativo.

Ecco dunque il perché di un blog nel quale possiamo confrontarci, presentare le nostre proposte, suggerirci letture ed esperienze che ci possano aiutare nella pratica quotidiana a realizzare dei percorsi di apprendimento altri e più motivanti.

16 commenti:

Piccini Alberto ha detto...

Benvenuta in Blogger

:-)

Alberto

Roberta ha detto...

Complimenti, sei stata la prima ad aprire un blog! Ciao e buon lavoro. Roberta

Gino ha detto...

Che dire?
Un blog fa parlare il cuore e hai voglia di essere te stesso
Gino

Gino ha detto...

Che dire?
Il blog ti permette di essere te stesso con i tuoi sentimenti e gettando via il formalismo.
Complimenti
Gino

Charlie ha detto...

Grazie per l'invito, il contenuto del tuo blog mi interessa particolarmente: farò azione di lurhaggio :-)
Buon lavoro :- D

annapaola ha detto...

Grazie per l'invito!
Spero di poter in qualche modo contribuire al tuo Blog...ma non so se il poco tempo che ho me lo consentirà...! :-(
Ho capito in questi giorni che un Blog è un pò come un "pensatoio", per scrivere qualcosa che non sia banale devi pensare, analizzare,scavare...e ci vuole tempo, mannaggia!!!!
Annapaola

Massimo Brusa ha detto...

grazie per l'invito! anch'io sono passato di qui... e ci ritornerò!
Massimo

Daniela Mosconi ha detto...

ciao e grazie dell'invito, parteciperò con piacere a questo blog

Cristina ha detto...

E'bello avere un blog ti permettere di esprimere ciò che provi e confrontarti con il prossimo.Ciao Cristina

Fabio ha detto...

Grazie dell'invito, cercherò di seguire il tuo blog. Non so se riuscirò a contribuire, ma il tema che hai scelto è molto interessante.
ciao,
Fabio

Gianni Marconato ha detto...

Benvenuta nel mondo dei blog. Sarà certamente una esperienza positiva se lo considererai, prima di tutto, una area di riflessione per te. Non aspettarti tanti contributi esterni, anche in forma di commenti. Tanti passano ma pochissimi lasciano traccia.
Buon lavoro
Gianni

Maghetta ha detto...

Grazie Gianni. Ti ringrazio anche del tuo contributo che è e sarà preziosissimo.

giovanna ha detto...

Ciao Maria Teresa-maghetta!
Gianni ti ha appena presentata su oltreelearning, e vengo a trovarti.
Benvenuta anche da parte mia in questa interessante/arricchente esperienza.
Altra risorsa, già "feed...ata"! :-)
a presto!
giovanna

Maghetta ha detto...

Benvenuta Giovanna. Sono felice di conoscerti (amche se solo virtualmente). Ma anche questo è "connessere".
A presto
Maria Teresa

france ha detto...

Ci voleva una maghetta per la nostra scuola seriosa e da animare....
Sarà un piacere passare, leggerti e ,se possibile, contribuire....
france

Maghetta ha detto...

Grazie France, Sarò un piacere incontrarti. Ho visto il tuo blog e lo trovo molto interessante. Lo inserirò nel nostro blogroll. Ciao
Maghetta